Il quadro che si delinea appare abbastanza chiaro. Pochi personaggi in primo piano. Costruttori (quattro o cinque, quelli importanti) abbinati ciascuno ad un professionista. Molta gente sullo sfondo: acquirenti proprietari di terreni, banche, artigiani, … Ad incorniciare il tutto: l’indifferenza dei più, della cosiddetta società civile. Il risultato? Tanto si è costruito e tanto si continua a costruire, anche se molto è l’invenduto. A Pinerolo (dice il Sindaco) ci sono 4000 alloggi vuoti di cui la metà sicuramente in buone condizioni. “vendesi” o/e “affittasi” un po’ dappertutto … Il mercato non è in grado di assorbire il costruito. Ci spiegano gli economisti che quando l’offerta supera la domanda i prezzi diminuiscono. Qui non è così. La casa, specie se nuova, costa carissima. Si parla, a volte, di cifre attorno ai 4000 euro a metro quadro. Un valore assai più alto di quanto è costato edificare. Al costruttore basta cedere metà degli alloggi (a volte anche meno) per ricuperare tutto l’esborso. E qualche cosa, anche in tempi di crisi, si riesce ancora a vendere … Magari la casa a schiera o la villetta (“ immersa nel verde che avete sempre sognato” recita la pubblicità). Poco importa che sia in periferia e [...]

Categories: News 0 like