La vicenda della C.P.7, trascinandosi oramai da mesi, si è imposta come un elemento centrale della politica pinerolese. Ha destato interesse anche fuori dal “palazzo” diventando argomento di discussione pubblica ( cosa che raramente succede per l’“urbanistica”). Il che permette, tra l’altro, di raccogliere qualche elemento di conoscenza in più di quanto normalmente è dato “a sapere” ai non addetti ai lavori. Proviamo a riassumere sinteticamente. Un’aggregazione di dieci imprese ( in parte cooperative) ha “ progettato”, per oltre dieci anni, un intervento di edilizia residenziale ai piedi della collina di Pinerolo ( zona di “ Monte Oliveto” ). Complessivamente si vogliono costruire 11.084 mq “vendibili” di edilizia residenziale ( 120 – 130 alloggi) e 3207 mq di autorimesse (circa 200 unità). La maggioranza delle imprese coinvolte nel progetto aveva ottenuto la promessa di un finanziamento ( a fondo perduto) da parte della Regione Piemonte. Importo complessivo: circa 1,3 milioni di euro. Tale contributo è stato, successivamente, revocato a causa dei termini scaduti. Alla fine del lungo iter burocratico il Consiglio Comunale ( competente in materia urbanistica) ha. “ bocciato” il Piano di Edilizia Convenzionata ( P.E.C.) presentato dai tecnici del Consorzio. Le imprese hanno ricorso al T.A.R. chiedendo l’annullamento [...]

Categories: News 0 like