Al Sindaco Agli Assessori Al Presidente del Consiglio comunale ai Consiglieri della Città di Pinerolo È in discussione presso la Commissione Urbanistica del nostro comune una deliberazione contenente criteri e procedure di valorizzazione urbanistica delle aree industriali in dismissione. La decisione di adottare un tale atto ci preoccupa grandemente per i motivi di seguito illustrati. La crisi, innescata dalla speculazione, viene alimentata dalla sovrapproduzione di beni che, poi, restano invenduti. Ciò è particolarmente evidente nell’edilizia. Si è costruito tanto, troppo e, dal punto di vista della qualità architettonica e del risparmio delle risorse energetiche, in modo, a dir poco, disastroso. Sono molte le case invendute ed i capannoni vuoti: non trovano acquirenti e questo ne riduce il valore di mercato, vanificando la garanzia a copertura dei mutui. I prezzi scendono ma non abbastanza da compensare l’impoverimento che la crisi ha prodotto, soprattutto su chi vorrebbe comprar casa. Difficoltà che aumentano mancando la sicurezza data da un posto di lavoro stabile. In questo quadro Pinerolo non fa eccezione, sono migliaia, infatti, in città vani non utilizzati: un grande spreco di risorse reso possibile anche da un Piano Regolatore, che alla luce dei fatti è risultato fortemente sovradimensionato. Fu un errore di [...]

Categories: News 0 like

Lo Statuto della Città di Pinerolo (dal 2001) all’art. 14 prevede che « cinquecento elettori/elettrici del Consiglio comunale ( …) possono presentare una proposta lal Consiglio comunale (…) per l’adozione degli atti di /..) competenza». Dopo gli allagamenti verificatisi ai piedi della collina e in altre parte della Città il 29 aprile scorso, che reiteravano una situazione prodottasi più volte nei mesi precedenti, cinquecentosessanta (560) cittadini elettori hanno sottoscritto una proposta di delibera per indurre l’Amministrazione comunale ad assumere iniziative per conoscerne le cause e contrastare il ripetersi dei fenomeni. La proposta prevede che il Consiglio comunale deliberi: 1) verifica della attuale situazione fognaria; 2) messa in sicurezza del sottopasso ferroviario di Via Martiri del XXI e delle zone già “alluvionate” a monte e a valle del sottopasso sulla dorsale della suddetta Via; 3) studio, con intervento a breve termine, del riassetto idrogeologico della zona urbanizzata e non (collina) 4) verifica della progettazione, esecuzione, e collaudo delle opere interessate dagli eventi ed eventuale azione di rivalsa economica su chi ha progettato, eseguito, collaudato qualora emergano errori tecnici e difformità costruttive relative al sottopasso dimostratosi incapace di smaltire l’affluenza di acqua nelle situazioni critiche 5) blocco immediato di ulteriori cementificazioni di [...]

Categories: News 0 like