Comunicato stampa del Forum  Salviamo il Paesaggio

 Le associazioni riunite nel Forum Salviamo il paesaggio di Pinerolo, richiamata la dichiarazione di notevole interesse pubblico della Collina di Pinerolo contenuta nel Piano Paesaggistico Regionale (PPR), sottolineano l’ importanza  che venga mantenuta la più rigorosa tutela  della collina stessa  ed in particolare  delle aree ai piedi di Monte Oliveto,  dove  il vigente PRGC prevede una ampia possibilità edificatoria su un’area denominata CP7 di mq. 32.646 con la costruzione di villette 2 piani fuori terra, per altro assolutamente non  necessaria alla luce della dinamica  demografica.

 I cittadini pinerolesi hanno già  dimostrato vivo interesse alla  salvaguardia del paesaggio collinare della città quando nel 2011 sorse un Comitato spontaneo che in breve tempo raccolse un migliaio di firme  a sostegno della richiesta al Comune di Pinerolo  di disporre una variante al PRGC che eliminasse la possibilità di edificare in tale zona.

 Il tentativo di bloccare l’operazione immobiliare si era scontrato con gli interessi dei costruttori che, con il ricorso al TAR, avevano minacciato di far pagare al Comune più di 8 milioni di euro di danni. L’attuale Sindaco nella primavera del 2012 ha ripristinato la situazione precedente e in tre anni non è stato costruito niente, causa la stagnazione del mercato immobiliare.

 Sappiamo dagli organi di stampa che l’attuale Amministrazione Comunale intende opporsi alla  dichiarazione di pubblico interesse del PPR con osservazioni che ancora una volta avallano la cementificazione della collina.

 Il Forum del paesaggio di Pinerolo , mentre si impegna a promuovere nelle prossime settimane  una nuova raccolta di firme a conferma del consenso  dei cittadini  alle scelte di rigorosa tutela  della collina pinerolese, esprime pertanto il più netto plauso   al  vincolo  paesaggistico proposto dalla Regione Piemonte, in opposizione alla  richiesta  contraria avanzata dalla amministrazione comunale uscente.

Pinerolo 29/02/2016

 

Categories: News 0 like

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.